Risorse

30/08/2018

Trasformazione digitale: perché è indispensabile alle aziende

La trasformazione digitale sta cambiando il modo e l’approccio con cui le aziende creano e vendono prodotti e servizi, definiscono il loro modello organizzativo e sviluppano le relazioni con i clienti.

Le imprese che restano ancorate a modi di operare tradizionali rischiano oggi di perdere terreno nella competizione con chi invece sta già cogliendo le opportunità della trasformazione digitale.

La trasformazione digitale rappresenta un approccio mentale e strategico che imprese e professionisti non possono ignorare: da un nuovo modo di pensare e gestire l’azienda derivano poi azioni concrete nei piani di sviluppo, nella gestione delle persone e nell’introduzione di dispositivi di lavoro adatti.

La trasformazione digitale è un concetto che va introdotto in azienda o nella attività di professionista in modo continuativo: è necessario essere aperti al cambiamento, informarsi, studiare quello che avviene e chiedere aiuto ai professionisti che possono suggerire la migliore strada da intraprendere in base alla tipologia di azienda o servizio professionale.

Per introdurre la trasformazione digitale in azienda è infatti necessario confrontarsi con un professionista e far emergere i punti di business su cui è necessario agire.

Si tratta di un vero e proprio processo di assestment in cui il professionista o i rappresentanti dell’azienda, dialogando con gli specialisti di digital e local marketing, gli raccontano chi sono e quali sono le caratteristiche della loro attività, a chi si rivolgono, quali sono i loro punti di forza e le aree di miglioramento, e soprattutto dove vogliono andare, come vedono il proprio business nei prossimi anni.

Perché di fatto l’assestment è una valutazione del presente, per prendere consapevolezza dello stato dell’arte, orientata però al futuro, per competere con successo e far crescere i risultati nel tempo.

Lo specialista di digital marketing si comporta come un vero e proprio coach: grazie alle interviste con i suoi clienti impara a conoscerli in profondità e, unendo le caratteristiche distintive che emergono dall’analisi alle proprie competenze in area marketing, trova per ciascuno la soluzione digitale migliore.

Una soluzione che va vista a tutto tondo: non solo indicazioni di attività commerciali o marketing, ma anche indicazioni su comportamenti aziendali, organizzazione delle persone e dotazioni informatiche.

Sviluppare una strategia digitale significa quindi prendere atto dello stato dell’arte e rivederlo da un nuovo punto di vista. Non significa solo avere un sito web, né solo avere una pagina Facebook o solo vendere online.

Significa rendere la propria attività allineata al cambiamento e usare i mezzi digitali per competere sul mercato e dare la migliore esperienza di servizio ai propri clienti, anche quando la vendita si realizza attraverso canali tradizionali.

I collaboratori sono più produttivi ed efficaci se possono contare su un sito aggiornato con le informazioni di prodotto, i prezzi, le condizioni di vendita dedicate a ciascun cliente, le disponibilità di magazzino e i tempi di consegna. Informazioni in continuo divenire che non potranno mai essere perfettamente aggiornate in un catalogo cartaceo.

I rivenditori potranno gestire meglio le scorte e dare un migliore servizio ai loro clienti se potranno utilizzare un sistema di riapprovvigionamento digitale per il B2B.

I potenziali clienti interessati ad un prodotto o servizio sceglieranno quel ristorante o quel servizio specialistico in cui trovano informazioni dettagliate e affidabili, orari di apertura sempre aggiornati e possibilità di contattare facilmente la struttura.

Sono solo alcuni esempi di come dare un servizio ai collaboratori e ai clienti.

Sviluppare una strategia digitale significa rivedere tutta l’organizzazione, significa adottare un nuovo atteggiamento mentale e culturale senza perdere i vantaggi competitivi già conseguiti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *