Blog

Crowdfunding per finanziare il tuo business: ecco i consigli per trovare risorse e rilanciare la tua attività

Cos’è il Crowdfunding?

Il crowdfunding è una forma di raccolta fondi adottata da privati, associazioni no profit, startup e aziende che vogliono finanziare un progetto.
Con il crowdfunding, infatti, un gruppo (una “folla” = “crowd”) finanzia (“funding”) un progetto o un’azienda: questa formula si pone quindi come forma di finanziamento alternativa rispetto a quando uno o pochi grandi investitori sostengono in tutto o in buona parte le spese del progetto.
Esistono quattro diversi tipi di crowdfunding: premi o riconoscimenti, donazioni, prestiti e capitale (equity).
La maggior parte di queste campagne avvengono tramite piattaforme internet.
Per condurre una campagna di crowdfunding di successo, è necessario attirare l’attenzione di un numero ampio di sostenitori e convincerli che il progetto merita il loro investimento. Il “merito” può essere il ritorno economico dell’investimento o la soddisfazione di vedere che un nuovo progetto promettente, spesso pensato da giovani e brillanti menti, può partire grazie al proprio piccolo o grande contributo.
In questo lungo e difficile periodo storico ed economico, di cui ancora non si conoscono gli sviluppi, molti imprenditori e start up si domandano come ricevere supporto economico ai propri progetti.
Il crowdfunding può essere un modo per raccogliere fondi e coinvolgere un ampio pubblico di portatori di interesse.
Ecco una breve guida per le startup e i proprietari di piccole imprese su come utilizzare il crowdfunding per ottenere finanziamenti.

Tipi di crowdfunding

Donazioni

Il crowdfunding basato sulla donazione si ha quando le persone contribuiscono a una campagna o a un progetto aziendale senza aspettarsi nulla in cambio, motivate dalla sola soddisfazione di aiutare un’azienda a crescere e a svilupparsi. E’ una formula in realtà usata più per cause no profit, in cui una associazione presenta un progetto, ne spiega caratteristiche, costi e obiettivi attesi, e conta sul contributo monetario da parte dei suoi sostenitori.

Prestiti

In questo caso si tratta di prestiti 1 a 1 in cui il denaro promesso dai finanziatori deve essere rimborsato con gli interessi entro una certa scadenza. Una alternativa al classico prestito dalle banche.

Premi o riconoscimenti

Con questa forma di raccolta fondi i donatori ricevono qualcosa in cambio delle loro donazioni: di solito si tratta di prodotti, gadget o sconti consistenti che si otterranno quando i prodotti o i servizi finanziati verranno messi in vendita.

Equity

Il crowdfunding basato su equity consente alle piccole imprese e alle startup di cedere una parte della loro attività in cambio di finanziamenti. Questi contributi sono un tipo di investimento in cui i partecipanti ricevono azioni dell’azienda proporzionalmente al denaro investito.
Questa forma di raccolta fondi è piuttosto diffusa nelle start up: i finanziatori partecipano alle attività di crowdfunding mettendo a disposizione del denaro, e si attendono un ritorno dell’investimento quando la start up verrà acquistata da un nuovo proprietario (exit).

Le principali piattaforme di crowfunding online per le iniziative imprenditoriali

Esistono molte piattaforme di crowdfunding online che puoi utilizzare per avviare o rilanciare la tua attività. Ecco quattro dei migliori siti di crowdfunding che puoi utilizzare per far crescere la tua azienda.

Kickstarter

Kickstarter è una piattaforma di donazioni basata su premi che aiuta le aziende a raccogliere fondi dal 2009. Ad oggi è stata utilizzata in tutto il mondo per raccogliere più di 5 miliardi di dollari per oltre 182.000 progetti. Kickstarter è considerata una piattaforma efficace e semplice da utilizzare, sia per le aziende che per i privati che vogliono contribuire ai finanziamenti.
Un esempio di utilizzo della piattaforma è quello di proporre un nuovo prodotto, ancora da mettere in produzione, ad un prezzo scontato. Il modello è: l’azienda propone un prodotto non ancora presente sul mercato; il finanziatore paga il prodotto ad un prezzo scontato, sapendo che riceverà il prodotto dopo alcuni mesi; l’azienda utilizza i fondi raccolti per sostenere le spese di produzione e distribuzione del prodotto; i sottoscrittori ricevono il prodotto prima di chiunque altro e ad una condizione economica fortemente conveniente.
Kickstarter è particolarmente efficace per prodotti innovativi. Questa piattaforma incontra infatti l’interesse di consumatori inclini alle novità e desiderosi di averle prima che diventino delle commodities.
Clicca qui per maggiori informazioni

Indiegogo

Indiegogo è una piattaforma basata su ricompense che offre due tipi di finanziamento:
1) finanziamento fisso: consente di impostare un obiettivo per una somma di denaro: se l’obiettivo non viene raggiunto, tutti i fondi vengono restituiti ai donatori.
2) finanziamento flessibile: se viene accettato qualsiasi ammontare di sostegno monetario, indipendentemente dal raggiungimento di un obiettivo. Questa seconda soluzione va bene quando l’azienda dispone in ogni caso di risorse per far partire il progetto oggetto di finanziamento.
Clicca qui per maggiori informazioni

GoFundMe

GoFundMe è una società di crowdfunding basata su donazioni. Viene utilizzata da molte associazioni no profit per finanziare iniziative di beneficenza, spesso collegate a commemorazioni, ma anche le aziende possono trarre vantaggio dalla piattaforma se sono in grado di presentare i vantaggi anche sociali del loro progetto. Per questo motivo GoFundMe è l’opzione ideale per le organizzazioni senza scopo di lucro e le aziende che hanno iniziative basate sui servizi.
Clicca qui per maggiori informazioni

LendingClub

LendingClub è un sito di crowdfunding basato sul debito perché è una piattaforma di prestito P2P (peer-to-peer). Offre fino a 40.000 dollari in prestiti personali e fino a 500.000 dollari in finanziamenti per piccole imprese. Ogni durata del prestito è di tre o cinque anni. Per qualificarsi, la tua azienda deve essere operativa da almeno un anno, il richiedente deve possedere almeno il 20% dell’attività e deve avere un fatturato annuo di almeno 50.000 dollari.

Clicca qui per maggiori informazioni

 

Efficacia del crowdfunding

Una campagna di raccolta fondi di successo ha alle spalle una strategia e un piano marketing ben precisi. Sono infatti disponibili sul mercato moltissimi progetti e la chiave del successo è attirare l’attenzione sul proprio progetto da parte del maggior numero di persone o aziende.
Le aziende che hanno le campagne di maggior successo tendono ad avere alle spalle le comunità più grandi e più coinvolte, di solito di clienti o utenti o altri sostenitori della loro missione.
Generare questo tipo di supporto diffuso richiede per prima cosa un forte sforzo di marketing, fondatori affidabili, in grado di illustrare il progetto e i suoi benefici e un prodotto o servizio di qualità.

Vantaggi del crowdfunding per gli investitori

Gli investitori hanno molto da guadagnare dall’investire i propri soldi in campagne di crowdfunding. Il crowdfunding, infatti, rappresenta a tutti gli effetti una opportunità commerciale e finanziaria a basso rischio.
Dal momento che non fa parte del mercato finanziario, gli investitori non devono preoccuparsi degli effetti dell’economia o del mercato azionario che incidono sui loro investimenti.
È facile investire in una campagna di crowdfunding. Gli investitori possono investire denaro in un progetto o in un’azienda tramite un processo online diretto.
Il crowdfunding azionario consente agli investitori di finanziare più campagne, il che li aiuta ad espandere le loro opportunità finanziarie e diversificare i loro portafogli.

3 consigli per avviare un’attività di crowdfunding efficace

1. Comunicare in modo chiaro e trasparente con i sostenitori.

E’ importante guadagnare la fiducia dei sostenitori ed essere trasparenti con loro durante tutto il processo, anche dopo la fine della campagna. Spesso i lanci di prodotto subiscono ritardi: in questo caso è importante comunicare costantemente con gli investitori, con onestà e trasparenza.

2. Condividere materiali di marketing pertinenti e coinvolgenti.

Materiale marketing di qualità aiuterà la tua campagna a risaltare. Il prodotto non c’è ancora, quindi bisogna trovare il modo di rappresentarlo al meglio nell’immaginario dei possibili investitori. Qui gioca un ruolo importante lo storytelling e la narrazione di una storia, che parte da un sogno, che diventa progetto imprenditoriale e infine prodotto finito, spesso innovativo e dirompente.

Con la diffusione continua di campagne di crowdfunding, è importante che la tua campagna si distingua dalle altre. La creazione di materiali di marketing efficaci e la diffusione della campagna attraverso la rete ti aiuteranno ad ottenere un crescente riconoscimento.

3. Preparati bene per la campagna.

Per i migliori risultati di crowdfunding, preparati per la campagna prima di lanciarla. Spargi la voce a familiari e amici che intendi lanciare la campagna. Sii attivo sui tuoi account di social media personali e aziendali prima del lancio. Dai ai potenziali finanziatori ogni possibilità di trovarti.

Anche la creazione del materiale di marketing appropriato richiede tempo. Prendersi qualche settimana in più per sviluppare un piano e creare entusiasmo per la campagna può aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo di crowdfunding.
I progetti di crowdfunding tendono a seguire un metodo di crescita virale e, come tali, sono abbastanza imprevedibili senza il marketing adeguato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Award winning creative agency

We are building for tomorrow because tomorrow is the future and we want to make a contribution to the wonderful digital age that is awaiting us.